Canon Selphy CP 1200 – La recensione di Discorsi Fotografici

A cura di Silvio Villa

Da 15 anni a questa parte, se da un lato il mondo della fotografia digitale ci ha stupito con prodotti che permettevano di ottenere risultati quasi da professionista con sempre meno sforzo, dall’altro ci ha portato a perdere il contatto fisico con i suddetti risultati, relegando sempre più la fruizione delle immagini da noi catturate al mondo totalmente digitale dei monitor, smartphone ed affini. Ammettiamolo, non si stampa più; sicuramente non più come una volta, e questo fenomeno potrebbe davvero portarci verso quel “deserto digitale” ipotizzato dal vicepresidente di Google Vint Cerf qualche anno fa: “Se tenete ad una foto, stampatela” fu la frase pronunciata proprio da chi ha costruito la propria carriera nel mondo digitale.

Forse di recente questa tendenza si sta invertendo, i manuali di stampa fotografica stanno riscuotendo un sempre maggiore successo, i laboratori di stampa offrono un ampio spettro di possibilità a prezzi contenuti e i grandi e piccoli produttori stanno aumentando l’offerta di soluzioni per la stampa personale. Una di queste, tra le più interessanti, è la serie Selphy di Canon che offre un rapporto qualità/prezzo/portabilità tra i migliori sul mercato.

Grazie a Canon Italia abbiamo avuto la possibilità di testare estensivamente proprio l’ultimo modello di Selphy, la CP1200, e di condividere la nostra positiva esperienza come segue. … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.