Discorsi Fotografici

VIVIAN MAIER. La tata fotografa di Filippo Orsi

Tra due giorni, al Museo di Roma in Trastevere, approderà la mostra “Vivian Maier. Una fotografa ritrovata”, Filippo Orsi ci ha regalato la sua personale visione che si accomuna con lo spirito che Discorsi Fotografici ha sempre condiviso.

Seppur scattate decenni or sono, le fotografie di Vivian Maier hanno molto da dire sul nostro presente. E in maniera profonda e inaspettata. Molti di noi condividono il suo stesso desiderio e il suo impulso di fare fotografie – e grazie alla tecnologia digitale a nostra disposizione, oggi lo possiamo fare. Se con Facebook, Flickr e Instagram oggi siamo in grado di produrre immagini e con un semplice click proiettarle in tutto il mondo, l’innegabile talento di Vivian Maier, abbinato al fermo proposito di mantenere la propria attività di fotografa come una questione privata, ci affascina e al tempo stesso ci confonde. Non può però sorprenderci: in un’epoca in cui la fotografia viene ridefinita, cambiano anche gli autori che troviamo più interessanti e stimolanti. Proprio come Maier, noi oggi non stiamo semplicemente esplorando il nostro rapporto col produrre immagini, ma, attraverso la fotografia, definiamo noi stessi – Marvin Heifermann.

… Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Fujifilm X-Pro 2 – La recensione di Discorsi Fotografici!

xpro2

A cura di Cristiano Testa

Era il 2013 quando, durante un Fujifilm Day a Castelnuovo di Porto, intervistammo Riccardo Scotti per parlarci delle nuove fotocamere arrivate con ottica intercambiabile.

Mirino ibrido EVF, OVF per la prima volta, nuovo sensore X-Trans Cmos senza filtro passa basso, il progetto X-Pro nasce essenzialmente per tutti i professionisti e tutti coloro che sono abituati ad utilizzare macchine con mirino ottico e non riescono a rinunciarci, appunto per andare incontro alle esigenze del fotografo più evoluto.
Sin dai primi stadi di progettazione Fujifilm ha sempre coinvolto i fotografi nella realizzazione di questo prodotto, cercando di ascoltare le loro esigenze, quindi ottiche intercambiabili, mirino ottico ed una trasportabilità maggiore rispetto alle reflex.
Questo ė stato il progetto X fin dagli inizi, in più hanno saputo sfruttare a loro favore un altro elemento, diventato ai giorni nostri non di secondo piano: il design.
Ispirandosi ai corpi macchina analogici a telemetro, portati ai tempi nostri con materiali e tecnologie all’avanguardia hanno fatto centro, e sono riusciti a ritagliarsi una propria fetta di mercato, talmente azzeccata che alla fine un po’ tutte le case fotografiche hanno cercato di inserirsi.
Appena uscita la X-Pro1 è stato un rapido susseguirsi di rumors sul modello successivo, ma inaspettatamente Fujifilm si è presa i suoi tempi, senza andare di fretta, e sempre con un orecchio teso verso i suoi X-Photographer.
Infatti proprio da loro sono arrivate alcune novità importanti sul nuovo modello, come il joystick per i punti di messa a fuoco, il doppio slot di memoria, un autofocus più performante ed il corpo tropicalizzato. … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

ONA Bags, Capri, la recensione di Discorsi Fotografici!

È ora il turno della prova della seconda borsa del brand ONA Bags, il modello “The Capri” anche questo della serie shoulder bags, più specificatamente si parlerà della “The leather Capri”.

Si tratta di una elegante e sobria borsa e a nostro avviso questo prodotto è dedicato alle donne, che possono tranquillamente usarla in più ambiti e consentitemi con i più vari tipi di abbigliamento, data la versatilità del design.

C_001 … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Tema creato da federicoemmi | © 2017 Discorsi Fotografici Versione Beta 1.6