Discorsi Fotografici

VIVIAN MAIER. La tata fotografa di Filippo Orsi

Tra due giorni, al Museo di Roma in Trastevere, approderà la mostra “Vivian Maier. Una fotografa ritrovata”, Filippo Orsi ci ha regalato la sua personale visione che si accomuna con lo spirito che Discorsi Fotografici ha sempre condiviso.

Seppur scattate decenni or sono, le fotografie di Vivian Maier hanno molto da dire sul nostro presente. E in maniera profonda e inaspettata. Molti di noi condividono il suo stesso desiderio e il suo impulso di fare fotografie – e grazie alla tecnologia digitale a nostra disposizione, oggi lo possiamo fare. Se con Facebook, Flickr e Instagram oggi siamo in grado di produrre immagini e con un semplice click proiettarle in tutto il mondo, l’innegabile talento di Vivian Maier, abbinato al fermo proposito di mantenere la propria attività di fotografa come una questione privata, ci affascina e al tempo stesso ci confonde. Non può però sorprenderci: in un’epoca in cui la fotografia viene ridefinita, cambiano anche gli autori che troviamo più interessanti e stimolanti. Proprio come Maier, noi oggi non stiamo semplicemente esplorando il nostro rapporto col produrre immagini, ma, attraverso la fotografia, definiamo noi stessi – Marvin Heifermann.

… Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Mostra Genesi di Sebastiao Salgado, Contrasti e contraddizioni

Palazzo della Ragione, Milano, 02.11.14

Contrasti e contraddizioni.

Finalmente anche a Milano la fotografia ha il suo spazio permanente e il suo posto direttamente in centro a due passi dal Duomo, ossia nel Palazzo della Ragione, edificio medievale molto affascinante.

Salgado Milano-3007

In rete si leggono interventi di detrattori che accusano il comune di aver messo in piedi una politica di ‘botteghino’ organizzando mostre di grido, piuttosto che trovare il coraggio di dare spazio a giovani fotografi e nuove tendenze (per chi vuole approfondire un click qui).

Personalmente apprezzo molto questa nuova opportunità a prescindere dal programma espositivo.

Per aprire questa nuova stagione arriva “Genesi” di S. Salgado, 245 stampe in bianconero, frutto di un mastodontico progetto durato quasi un decennio, che ha portato lo stesso fotografo in viaggio per 100 paesi. Salgado inoltre è uno dei fondatori dell’organizzazione Istituto Terra che si occupa di progetti ambientalisti e che negli ultimi 15 anni hanno piantato circa due milioni di alberi.

… Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Poker di mostre fotografiche a Roma, i luoghi e i contenuti

A Roma quattro interessantissime mostre fotografiche, alcune sono già in corso altre stanno per iniziare, tutte da non perdere, a voi la scelta.

Istituto centrale per il catalogo e la Documentazione – Via di San Michele 18

FOTOGRAFARE LE BELLE ARTI, APPUNTI PER UNA MOSTRA. Un percorso all’interno dell’archivio fotografico della Direzione generale delle antichità e belle arti, Fondo MPI. Ministero della pubblica istruzione, 1860-1970

10 maggio – 28 giugno 2013

cache_194d8721736f745d388d69d112de08bc_7dbead1ebe72708549476165efa57e12

“L’ICCD – Istituto centrale per il catalogo e la documentazione espone una selezione di immagini provenienti dall’archivio fotografico della Direzione generale delle antichità e belle arti, l’organismo che presso il Ministero della Pubblica Istruzione si è occupato della protezione del patrimonio culturale fino al 1975, anno dell’istituzione del Ministero per i beni culturali e ambientali.

Dall’Unità d’Italia agli anni Trenta, la storia e la cronaca del patrimonio culturale italiano in 54 fotografie: in mostra stampe fotografiche originali che raccontano le Belle Arti. Un percorso all’interno di una grande raccolta fotografica ora conservata presso l’ICCD e denominata nell’ambito delle altre collezioni dell’Istituto, “Fondo MPI”. Oltre 300.000 stampe fotografiche in grado di restituire le complesse vicende della tutela delle opere d’arte in Italia ma anche di rappresentare la storia della fotografia. Su tale corpus fotografico è stato in questi mesi avviato un progetto di riordino, inventariazione e catalogazione; la mostra vuole essere un primo momento di riflessione in corso d’opera di questo complesso percorso di studio e ricerca. La mostra sarà allestita nei nuovi ambienti del Museo dell’Istituto, laboratorio aperto dedicato alla fotografia, recentemente ristrutturato secondo i più moderni criteri espositivi.” … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Federica Brunini in “ombrebianche / animerosse”

A Milano presso la Castelli Gallery dall’ 8 al 28 Febbraio potremo ammirare per la prima volta in mostra le fotografie di Federica Brunini.

ombrebianche / animerosse

“Saper raccontare è un’arte che richiede uno spiccato senso critico, capacità di analisi, sensibilità e fantasia, ma anche e soprattutto il piacere di ricreare e condividere le emozioni che una determinata esperienza ha impresso sul nostro spirito. E’ indubbiamente uno spirito libero e curioso quello che anima Federica Brunini, giornalista e scrittrice di successo, che da anni si occupa di viaggi, costume e tendenze, alla ricerca di personaggi, storie e luoghi da vivere e raccontare. Vivace e instancabile globe-trotter, convinta che il confronto con l’ignoto sia la più preziosa delle opportunità per comprendere tanto il mondo esterno quanto la parte più profonda di noi stessi, ha trasformato il viaggio in una predisposizione d’animo costante, in uno stile di vita guidato dal desiderio di svelare le apparenze, di sovvertire verità consolidate, di riconoscere l’incanto e la poesia anche nel quotidiano. La scrittura e la fotografia consentono all’autrice di trattenere le impressioni e di rielaborarle, razionalmente, in un secondo momento. Come ogni buon narratore, ha il talento di saper delineare con pochi tratti incisivi personaggi e atmosfere lasciando tuttavia un certo margine di indefinitezza, in grado di esaltarne il fascino e il mistero. … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Tema creato da federicoemmi | © 2017 Discorsi Fotografici Versione Beta 1.6