Sony a6300 – La recensione di Discorsi Fotografici!

sony_soa6300bk_alpha_a6300_mirrorless_digital_1222773

A cura di Federico Emmi

Questa recensione è stata scritta prima che inaspettatamente Sony presentasse il nuovo modello a6500, l’autore ha ritenuto opportuno mantenerne intatto il testo. In fondo all’articolo troverete alcune considerazioni dell’autore sul nuovo modello.

INTRODUZIONE

Senza dubbio occorre dare merito alla Sony di aver non solo ravvivato il mercato delle fotocamere, ma di averlo proprio scombinato, contribuendo progressivamente a demolire le due certezze: quella che faceva di alcuni brand i migliori e soprattutto quella che lo specchio fosse la sola tecnologia fotograficamente valida.
Con molta probabilità se non ci troviamo al tipping point, poco ci manca, dopo di che sarà interessante capire cosa accadrà.
Sony oggi è il primo produttore al mondo di sensori, l’offerta comprende numerose applicazioni, quelle più conosciute sono legate al mondo della telefonia e ovviamente a quelle della fotografia. Benché sia tecnicamente monopolista, al momento, la ricerca e lo sviluppo sono in continuo fermento, caratteristiche che rendono Sony assolutamente versatile.
Il “penultimo” modello della serie che ha avuto origine con la NEX – che abbiamo avuto la fortuna di seguire fin dall’esordio – per poi diventare una semplice A, è la A6300. Penultimo, perché sono le caratteristiche di questa fotocamera a renderla un modello di passaggio. … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.