Alcune novità, Il Branco Ottico e Filippo Orsi a Discorsi Fotografici!

 

Alcune novità in compagnia di Silvio e Federico. Conosceremo insieme il gruppo di sperimentazione fotografica Branco Ottico e il lavoro del fotografo milanese Filippo Orsi!

Siamo raggiungibili da iTunes, per abbonarsi in modo facile e gratuito tramite il servizio Apple cliccate qui Chi non avesse iTunes può abbonarsi al feed audio del podcast cliccando qui Cliccate i player qui sotto per ascoltare la puntata in formato AAC o MP3, potete anche scaricarvela seguendo il link “download” riportato subito sotto i rispettivi player.

 

In Questa Puntata

Fotobar

Abbiamo parlato di:

Le interviste

Branco Ottico  è un gruppo di sperimentazione fotografica che organizza eventi, corsi, flash mob e performances nel campo della fotografia e all’insegna del divertimento. Scopriamo insieme le loro molteplici attività ed il prossimo Branco Type Festival!

Filippo Orsi scrive di sé:

Nasco a Milano e da sempre sono circondato da fotografie. Non mi sono mai chiesto quale fosse bella o quale fosse la migliore….non ne avevo l’esigenza. Col tempo tutto è cambiato, ora le fotografie che mi circondano rappresentano l’idea che ho della realtà e una ricerca infinita nel migliorare e migliorarmi. Come fotografo, il reportage mi concede libero sfogo e rappresenta un ottimo campo pratica, ma ogni mio modo di rappresentare viene trasferito anche nella fotografia di interni, still-life o eventi come il matrimonio.
Descrivere attimi rendendoli eterni è un concetto affascinante che rende la fotografia uno strumento di grande potenza. Poterlo fare dando la possibilità agli altri di riassaporare quegli attimi attraverso le mie foto, è il motore che mi spinge ad andare sempre oltre e ad accrescermi.
Così nasce PhotOrsi.
Ed è grazie all’influenza di una persona fondamentale che ho preso atto del bisogno e della voglia di realizzare questo progetto… per dare un seguito al mio modo di “vedere” e poterlo condividere. Ogni foto, che sia uno still life, un’ambientazione d’interni, un evento o un reportage viene affrontata con lo stesso spirito che da sempre caratterizza la mia ricerca: rendere soggettivo qualcosa di oggettivo.

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.