Discorsi Fotografici

Samsung Galaxy NX- Le impressioni di Discorsi Fotografici

Samsung Galaxy NX

L’EISA ha attribuito il premio come miglior prodotto 2013-2014 alla Samsung Galaxy NX nella categoria “photo innovation”. Non è la prima volta che Samsung si affida al sistema operativo mobile ANDROID per la gestione della fotografia, infatti la Galaxy Camera è stato il modello che ha introdotto questa novità. Ora è la volta della NX che, oltre ad essere una compatta, permette di cambiare anche gli obbiettivi. La logica di funzionamento è pressoché rimasta invariata, visto e considerato che il sistema operativo è lo stesso, vale a dire che è possibile utilizzare tutte le applicazioni presenti sullo store di Google, comprese quelle non fotografiche. La differenza quindi, con la Galaxy Camera, è tutta hardware: primo nella forma, non più simile a quella di uno smartphone, ma in linea con le tradizionali mirrorless; secondo, nella dotazione fotografica, dove è stato introdotto un mirino, ma soprattutto la possibilità di cambiare ottica o di adattarne di altre marche diverse da Samsung. La NX ha un sensore CMOS APS-C da 20 Mega Pixel effettivi, un sistema di messa a fuoco automatica AF a rilevamento di fase (105 punti) e contrasto (247 punti, a seconda dell’obiettivo utilizzato), selezionabile nelle seguenti modalità: 1 punto (selezione libera), normale 21 (3×7) punti (Cross point 1), closeup 35 punti, face detection massimo 10 facce; infine l’AF può essere singolo, continuo, touch AF&Shutter, oppure disabilitato, cioè totalmente manuale. Il range ISO è compreso tra 100-25600, ridotto a 3200 nella modalità auto. Le modalità di scatto previste sono quelle tipiche: Smart Auto, Programma, Priorità diaframma, Priorità otturatore, Manuale, Priorità obiettivo; a queste possono essere aggiunti diversi effetti. Il bilanciamento del bianco prevede le seguenti modalità: Auto, Luce diurna, Nuvoloso, Fluorescente (W, N, D), Tungsteno, Flash, Personalizzato, K (manuale). Il formato di registrazione è RAW e JPEG.

Il sistema operativo utilizzato dalla Samsung Galaxy NX e Android Jellybean versione 4.2 che permette di poter utilizzare la macchina fotografica anche con applicazioini di terze parti, per esempio facebook, twitter, instagram, e così via. La macchina fotografica è stata pensata per condividere immediatamente le immagini, infatti è dotata di una connettività di prim’ordine: LTE 4G, LTE (800/850/900/1800/2100/2600 MHz), HSPA+ (850/900/1900/2100 MHz), 802.11 a/b/g/n 2.4+5GHz, Wi-Fi Direct, Bluetooth 4.0, A2DP,HSP, AVRCP,OPP,HID,PAN, DLNA, HDMI 1.4, KIES, KIES Air. Inoltre è possibile sviluppare, in un certo senso, le immagini attraverso l’editor presente nella macchina.

La Samsung Galaxy NX è molto ergonomica e affida la gestione dell’esposizione – diaframma, tempo, iso – a una sola ghiera, il cui funzionamento è davvero intelligente, “smart” per essere fedeli a Samsung. La stessa ghiera si può usare anche per scegliere in che modo scattare, dal totalmente automatico a completamente manuale. Per quanto riguarda la qualità delle immagini, perfettamente in linea con le migliori compatte a ottiche intercambiabili. Autofocus veloce, corretta la gestione del bilanciamento del bianco, ottima la resa a alte sensibilità. Il mirino elettronico invece non è sempre stato fedele alla scena, tendendo a sottoesporre. Quello che invece andrebbe ripensato è il software, fin troppo efficiente. La questione è legata essenzialmente all’utilità di avere una versione Android identica a quella di uno smartphone, pratica per Samsung e forse irrilevante finché la forma della macchina è molto vicina a quella di un telefono. Durante l’utilizzo della Galaxy NX, infatti, il desiderio era quello di avere un software orientato esclusivamente alla fotografia, non tanto con menu tradizionali, quanto piuttosto limitato, ad esempio, a un accesso allo store mirato all’installazione di applicativi per scattare foto, per editarle, per inserirvi effetti, infine per condividerle. L’esperienza di utilizzo di uno smartphone su una macchina fotografica ha un sapore differente, perde la sua magia. Rimane comunque il fatto che Samsung negli ultimi anni è sempre più presente nella fotografia con prodotti molto interessanti e la Galaxy NX merita il premio di miglior prodotto. Il consiglio, come sempre, è quello di utilizzare ottiche più costose, ma più performanti, considerato che anche in questo segmento Samsung si è allineata su ottima qualità.

Federico Emmi

 

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Sony QX-10. La recensione di Discorsi Fotografici

Sony-Cyber-shot-QX10Lo scorso anno Sony ha presentato un prodotto rivoluzionario, di quelli che si possono tranquillamente inserire nella lista delle grandi invenzioni, in grado di migliorare le abitudini fotografiche e video legate allo smartphone. Si chiama QX, ed è la serie oggetto di questa recensione. Composta da due modelli: 10 e 100, l’idea alla base di questo prodotto, che ne caratterizza la sua genialità, consiste nel non aver inseguito il mercato, ma di aver proposto una soluzione radicalmente differente. Anziché snaturare uno smartphone facendolo diventare anche una fotocamera e viceversa arricchire una macchina fotografica di caratteristiche tipiche di un telefono, Sony ha pensato di mantenere queste due tipologie di prodotti separate e indipendenti, con l’indubbio vantaggio di non dover sviluppare un software e un design dedicato. La QX si pone infatti e semplicemente tra le due soluzioni: un modulo dotato di sensore e lente che si collega tramite Wi-Fi o NFC allo smartphone (iOS o Android). … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Il Marocco, un reportage di Gabriele Palmato

DF: Benvenuto su Discorsi Fotografici e grazie per il tuo contributo! Per iniziare parlaci un poco di te.

IMG_4488-2

… Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Canon, Nikon, il nuovo sensore Fuji, le novità e Davide Marcesini a Discorsi Fotografici!

 

podcast

Tornano le interviste sul podcast, oggi abbiamo come ospite il fotografo ligure Davide Marcesini, scopriremo i suoi lavori ed i suoi progetti futuri! Nel fotobar una (altra) novità nel campo dei sensori e qualche curiosità…

Siamo raggiungibili da iTunes, per abbonarsi in modo facile e gratuito tramite il servizio Apple cliccate qui

Chi non avesse iTunes può abbonarsi al feed audio del podcast cliccando qui

Cliccate i player qui sotto per ascoltare la puntata in formato AAC o MP3, potete anche scaricarvela seguendo il link “download” riportato subito sotto i rispettivi player.

… Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Tema creato da federicoemmi | © 2017 Discorsi Fotografici Versione Beta 1.6