MomaSoft rende pubblici i dati del sondaggio sulle abitudini dei fotografi italiani sul web. Non mancano le sorprese.

Vendita di foto online e promozione sui social network: questi  i temi più sentiti dai fotografi professionisti italiani, secondo l’indagine condotta da MomaSoft.

In vista del lancio ufficiale del nuovo MomaPIX ONE previsto per inizio ottobre, MomaSoft,  società di consulenza software specializzata nella realizzazione di soluzioni di Digital Asset Management completamente web-based, pubblica i risultati dell’indagine condotta su un campione rappresentativo di 100 fotografi professionisti italiani, realizzata nel mese di giugno per sondare le effettive necessità avvertite da questo target.

Il campione ha preso in considerazione fotografi con diverse specializzazioni: fotogiornalisti di reportage, di sport e cronaca, fotografi di moda, di matrimonio e che lavorano su commissione per eventi aziendali, pubblici o privati. Oltre all’analisi quantitativa del sondaggio, si è rivelata molto utile l’analisi qualitativa degli ulteriori commenti dei fotografi ispirati dalle domande, che ha fornito spunti estremamente importanti per lo sviluppo delle funzionalità del nuovo MomaPIX ONE.

In base ai dati raccolti, è emersa l’esistenza di molte esigenze dei fotografi professionisti avvertite come estremamente importanti, che però restano insoddisfatte.

Pressochè la totalità degli intervistati (93 su 100) ha un sito internet ma sorprende la presenza di una nicchia di refrattari, il 7%, che non  considera utile la presenza in Rete per promuovere la propria attività, probabilmente perchè non sfrutta appieno le potenzialità del web.

67 intervistati su 100 vorrebbero che le loro foto fossero facilmente ricercabili dai clienti, ma solamente il 38% dichiara che il proprio sito è dotato di un motore di ricerca interno. Il 29% degli intervistati invece non valuta minimamente utile uno strumento che renda ricercabili le foto online, sostanzialmente perchè non ha tempo di lavorare sull’editing dei metadati.

La maggior parte degli intervistati (63 su 100) vorrebbe attribuire permessi d’accesso differenziati agli utenti del sito, ma solamente 32 sui 100 intervistati hanno un sito che mette a disposizione quest’opportunità.

La distribuzione ftp è abbastanza diffusa  utilizzando client esterni (32 intervistati su 100), quasi per nulla attraverso il sito: solo il 5% effettua la distribuzione ftp direttamente dal proprio sito.

Allo stesso modo, la promozione tramite mail e social network sono considerate delle carte vincenti da giocare per 84 fotografi su 100, ma restano nel mazzo inutilizzate, perchè il sito web messo in piedi non offre questi strumenti e si perderebbe molto tempo a gestire singolarmente queste attività.

Infine, a 81 intervistati su 100 piacerebbe tenere aperto il proprio negozio 24 ore su 24,  attraverso la vendita online, ma solamente l’8% ha provveduto ad attivare un e-commerce, perchè lo percepisce come un’operazione costosa.

E se ci fosse uno strumento che, con 80 centesimi al giorno, consentisse di promuoverne i contenuti, di distribuirli via ftp, di renderli ricercabili sul sito, di gestire i permessi d’accesso degli utenti registrati e di vendere le foto online? In generale, la risposta è stata positiva, con il 58% disposto a pagare un canone mensile superiore a 20 €  per un servizio di questo tipo. Un buon 15% invece non spenderebbe neppure 10 € al mese, perchè pensa che non riuscirebbe a sfruttare tutte queste funzionalità e quindi sarebbe un investimento inutile.

A partire dalle informazioni raccolte, MomaSoft ha sviluppato il nuovo MomaPIX ONE,  il software per fotografi professionisti che consente di gestire foto e video con strumenti web avanzati.

La maggioranza dei fotografi intervistati ha confermato la validità dell’idea degli sviluppatori di MomaPIX: esiste una vasta platea interessata ad un prodotto che possa semplificare il proprio modo di lavorare  e supportarla nello sviluppo del business.

Di seguito i risultati quantitativi completi dell’indagine realizzata da MomaSoft:

1. “E’ utile alla tua attività essere presente sul web?” 93% si, 7% no

2. “Hai un sito web?” 97% si, 3% no

3. “E’ importante che le tue foto siano ricercabili sul tuo sito?” 67% si, 29% no, 4% non sa

4. “Il tuo sito permette ai clienti di cercare facilmente le foto di loro interesse?” 38% si, 62% no

5. “Sei solito inviare file via ftp?” 32% si, 68% no

6. “Puoi attivare distribuzioni ftp con il tuo sito?” 5% si, 95% no

7. “Vendi le tue foto online?” 8% si, 92% no

8. “Vorresti vendere le tue foto dal sito?” 81% si, 11% no, 8% non sa

9. “Hai l’esigenza di riservare la visione di foto e video a specifici clienti?” 63% si, 37% no

10. “Il tuo sito ti permette di gestire permessi d’accesso differenziati ai clienti?” 32% si, 68% no

11. “Pensi sia utile promuovere le tue foto e i tuoi video attraverso il web?” 84% si, 11% no, 5% non sa

12. “Gestisci campagne di email marketing per promuovere i contenuti del tuo sito attraverso il sito stesso”? 15% si, 85%no

13. “Il tuo sito ti permette di condividerne i contenuti sui social network?” 26% si, 74% no

14. Quanto saresti disposto a pagare per un sito che ti permetta di promuoverne i contenuti, di distribuirli via ftp, di renderli ricercabili sul tuo sito, di gestire i permessi d’accesso degli utenti registrati e di vendere le tue foto online?

meno di 10 € al mese, 15%

tra 11 e 20 € al mese 27%

tra 21 e 30 € al mese, 30%

più di 30 € al mese, 28%


* Sondaggio condotto su un campione di 100 fotografi, scelto con certi criteri ma non rappresentativo di tutta la platea di fotografi italiani.

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.