Samsung NX 200, la recensione di Discorsi Fotografici!

A cura di Cristiano Testa

DiscorsiFotografici ha provato per voi la mirrorless di Samsung, la NX200 con obiettivo 20-50 f3.5-5.6 i-function.

La videorecensione completa:


La NX200 è l’evoluzione della sorella NX100, rispetto a questa ci sono delle sostanziali differenze che raccogliamo in questa tabella:

NX200

NX100

SENSORE

20.3 Mpx APS-C

14.6 Mpx APS-C

CORPO MACCHINA

Lega di magnesio/plastica

Plastica

VELOCITÀ RAFFICA

7Fps (11 jpeg)

3Fps (10 jpeg)

ISO

100 – 12.800

100 – 6400

CONNETTORE ACCESSORI

No

Si

ELABORAZIONE IMMAGINI

10 filtri avanzati + 13 magic frames

7 filtri avanzati

VIDEO

1080p @30

720p @30

MODALITÀ VIDEO

P,A,S,M

P,A

DURATA BATTERIA (standard CIPA)

320

420

Il contenuto della confezione

Partiamo dall’unboxing, al suo interno la confezione ospita in maniera molto ordinata e ragionata prima i manuali cartacei, la quick guide in italiano insieme al cd software che contiene anche il manuale completo multilingue.
Il corpo macchina e l’obiettivo sono in due scomparti separati, nel terzo scomparto trovano spazio il flash esterno, il cavo dati, la tracolla e il caricabatterie.
Montiamo l’obiettivo sul corpo macchina e accendiamo!!!!
Attenzione oltre a portare l’interruttore su ON bisogna anche portare l’obiettivo in posizione di scatto con l’apposito tasto sul barilotto.

Prime impressioni

Il primo impatto è molto positivo, la macchina si presenta con un design azzeccato, anche se assomiglia un po’ troppo alle sue concorrenti. Il corpo completamente in metallo, con pochissime parti in plastica dà il senso di robustezza della NX200. Il suo peso è molto contenuto e la presa è ottima, si può usare tranquillamente con una mano per impostarne le varie funzioni e scattare o riprendere una scena.
Guardando il suo menù non possiamo non parlare della funzione SMART PANEL, in pratica sul display vengono mostrate tutte le impostazioni principali della macchina e tramite le ghiere è possibile accedervi velocemente e cambiare le impostazioni molto velocemente.
La macchina può essere tranquillamente usata da chi si avvicina alla fotografia, con tutte le sue funzioni di assistenza allo scatto è veramente semplice iniziare ad usarla, anche per chi non ha voglia di leggersi prima il manuale!!
Ma anche una macchina che fa l’occhiolino ai fotografi più esperti con le funzioni P A S M selezionabili sulla ghiera comandi.

La qualità delle fotografie

Rivedendo gli scatti fatti possiamo apprezzare la bontà del suo sensore un APS-C da 20.3 Mpx, sensore di grandi dimensioni che trova posto in ormai molte delle reflex oggi in commercio. Questo sensore ha una sensibilità che va dai 100 a 12800 ISO, registra filmati in Full HD alla risoluzione di 1080p 30fps compresso con l’ormai noto h.264 in formato MP4. Per registrare un filmato basta premere il pulsante rosso posto sul dorso per accedere velocemente alla modalità video senza perdere un attimo della scena che si vuole riprendere.
La NX200 purtroppo non ha il flash incorporato, che viene fornito a parte e si monta sulla slitta accessori, se non averlo incorporato potrebbe essere un neo, questo piccolo dispositivo rispetto a quelli integrati è orientabile in varie posizioni verso l’alto, cosa che la maggior parte degli integrati non possono fare.
Il display è un ampio 3″ Oled con una risoluzione di 614.000 punti, un ampio angolo di visione, molto luminoso, che permette il puntamento della fotocamera anche in situazioni di luce a sfavore, durante la nostra prova si è comportato egregiamente.

La prova sul campo

Passiamo ora alle considerazioni sul campo, durante tutta la giornata di test abbiamo cercato di usare tutte le funzioni che la Samsung ci ha messo a disposizione e che sono selezionando sulla ghiera, la modalità SCENE:

  •  Qualità pelle
  •  Notte
  •  Paesaggio
  •  Ritratto
  •  Bambini
  •  Sport
  •  Primo Piano
  •  Testo
  •  Tramonto
  •  Alba
  •  Controluce
  •  Fuochi d’artificio
  •  Spiaggia e Neve
  •  Immagine Suono
  •  3D

Quelle che ci hanno maggiormente impressionato in positivo sono state le impostazioni Ritratto, Sport e Bambini, dove la fotocamera carica dei preset impostati per le varie scene, in più possiamo aggiungere che queste impostazioni possono essere regolate dall’utente per ogni singolo preset.
Una funzione che abbiamo molto apprezzato è quella PANORAMA, infatti tenendo premuto il pulsante di scatto e facendo ruotare orizzontalmente la fotocamera sul display verrà visualizzata l’immagine che si compone in una miniatura, questo tipo di funzione può essere applicata anche per panorami in verticale.
Mentre facciamo ruotare la macchina in orizzontale o in verticale, lei controlla la velocità di spostamento, infatti se andiamo troppo veloci o troppo lenti ci blocca scrivendo sul display le azioni correttive da intraprendere.

Modalità MAGIC, dove abbiamo il MAGIC Frame e cioè una collezione di cornici pre impostate nella fotocamera. E il FILTRO SMART, in pratica sono effetti artistici come:

  •    Vignettatura
  •    Miniatura
  •    Fish Eye
  •    Schizzo
  •    Disappannamento
  •    Mezzo tono
  •    Messa a fuoco soft
  •    Vecchio Film 1
  •    Vecchio Film 2
  •    Negativo

Continuando a ruotare la ghiera arriviamo al tanto famoso modo PRIORITÀ OBIETTIVO, questa funzione introdotta dalla Samsung grazie ai suoi obiettivi “i-function” permette tramite la pressione dell’apposito pulsante sull’obiettivo di richiamare il menù SCENE mostrandolo sul display e scorrere tra le sue icone semplicemente ruotando la ghiera della messa a fuoco. Durante la nostra prova in strada questa funzione è risultata particolarmente efficace e veloce.

Ora sulla ghiera di comando ci sono le quattro posizioni tanto care ai fotografi un po’ più avanzati: le modalità PASM e cioè in breve

  • P modalità programma esposizione automatica con velocità otturatore regolati automaticamente dalla fotocamera.
  • A modalità priorità apertura che viene impostata dall’utente e la velocità dell’otturatore regolata dalla fotocamera
  • S modalità priorità otturatore, noi decidiamo la velocità dell’otturatore e la fotocamera regolerà l’apertura del diaframma
  • M modalità manuale, l’utente dovrà impostare separatamente sia la velocità dell’otturatore che l’apertura del diaframma.

La prossima funzione che troviamo è la modalità filmato, qui possiamo impostare con calma tutti i parametri necessari alla ripresa, ricordiamo che se non vogliamo perdere una scena basta premere il pulsante rosso sul dorso della macchina per iniziare a registrare immediatamente in qualsiasi funzione si trovi la macchina.

Conclusioni finali

La NX200 è un gran balzo in avanti rispetto la NX100 per la Samsung.  Per chi vuole una fotocamera compatta con tanti mega pixel sicuramente ci sentiamo di consigliare la NX200. Il parco ottiche offre una gamma abbastanza completa che va dal pancake 16mm f2.4 al 18-200 f3.5-6.3 passando anche per un 85mm F1.4 e un Macro 60mm f2.8.
Se cercate un corpo macchina compatto con una buona definizione, che lavora molto bene in condizioni particolari di poca luce allora vi consigliamo la NX200. L’interfaccia utente è intuitiva e le modalità panorama e la Magic vi faranno divertire e vi daranno qualcosa con cui giocare. A discapito possiamo dire che manca un flash pop up ed è scomodo girare con quello esterno in tasca, anche se è piccolo. A volte si sente la mancaza di un mirino ottico ed infine abbiamo notato una certa lentezza nell’elaborazione dei file in RAW soprattutto se utilizziamo la raffica, prima che la macchina ritorni disponibile a scattare bisogna attendere un po’ troppo.

 

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.