Discorsi Fotografici

L’intervista a Paolo Cantarella

DF: Discorsi fotografici oggi ha il piacere e l’onore di avere come ospite Paolo Cantarella, un fotografo veneziano che abbiamo avuto modo di conoscere tramite la grande rete, ma che ci ha subito appassionato con i suoi scatti e i suoi consigli di postproduzione, con un sito che devo dire è veramente interessante perché si vede che è fatto con passione. Ciao Paolo, come va oggi?

PC: Ciao a tutti, bene grazie

DF: Iniziamo subito, Paolo Cantarella, sul tuo sito leggiamo: Classico di istruzione, informatico di professione, viaggiatore per vocazione, fotografo per passione, puoi parlarci di queste tue quattro qualità?

PC: questi quattro punti che penso dicano qualcosa di qualità, quando dico Classico, parlo del fatto che ho studiato il liceo classico credo che questo influenzi in qualche modo il mio modo di vedere e pensare, influenza le cose che mi piacciono, penso e giudico, influenzano il modo in cui guardo l’arte per quanto riguarda la letteratura, il cinema, la musica, probabilmente influenza anche il modo con cui vedo la fotografia.
Poi dico di essere un informatico di professione, questo perché dopo la maturità classica ho scelto di studiare e laurearmi in informatica e oggi, in effetti, è quest’ultima che mi dà da mangiare, può sembrare strano, perché qualcuno pensa che dopo il liceo classico debba continuare con degli studi classici, in verità sono sempre stato un po’ diviso tra gli studi classici e la mentalità scientifica, in ogni caso, penso che anche questi studi sull’informatica mi abbiano aiutato nella fotografia digitale, soprattutto sotto l’aspetto tecnico, il discorso dei bit, byte, l’istogramma, il raw, la matrice di Bayer, i spazi colore, tutti concetti che non sono impossibili da capire per chi non ha una cultura informatica, ma che risultano più comprensibili per chi magari l’ha studiata. … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Passeggiando con la Fuji X100, di Rocco Paladino

Giusto prima delle ferie estive ho ceduto al richiamo di una fotocamera brutalmente retrò, la Fujifilm X100, un oggettino davvero affascinante…sensore aps-c inserito in un corpo macchina costruito come una vecchia telemetro e, attenzione, un obiettivo 35mm (equivalente) piuttosto luminoso (quanto luminoso?  effedue!).

No, non mi sono dimenticato di scrivere che è uno zoom, è proprio un’ottica fissa! Quindi lo zoom diventi tu: vuoi inquadrare di più? Passeggiatina allontanandoti dal soggetto, vuoi maggiore dettaglio sul soggetto? Un’altra passeggiatina, questa volta in direzione opposta però!

Insomma, era da un po’ che non mi divertivo così tanto ad andare a zonzo a fotografare, la X100 è discreta, silenziosa, ti costringe a pensare a ciò che stai facendo con la sua ottica da 35mm, tra l’altro ideale per il reportage. La qualità dei raw poi è di rilievo, rumore basso anche ad alti iso, plasticità e cromie notevoli (con tutti i parametri di simulazione pellicola a zero, ovviamente) … Continua a leggere

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Andrea Pistolesi e un ricco Fotobar nel podcast classico di Novembre!

 

Torna il grande appuntamento mensile con il Fotobar e le interviste di Discorsi Fotografici, in questa puntata incontreremo il grande fotografo Andrea Pistolesi ed un nuovo amico nel Fotobar!

Siamo raggiungibili da iTunes, per abbonarsi in modo facile e gratuito tramite il servizio Apple cliccate qui

Chi non avesse iTunes può abbonarsi al feed audio del podcast cliccando qui

Cliccate i player qui sotto per ascoltare la puntata in formato AAC o MP3, potete anche scaricarvela seguendo il link “download” riportato subito sotto i rispettivi player.

In Questa Puntata

Il Fotobar e qualche news dal mondo della fotografia:

  • Parliamo ancora un poco di concorsi… con Paolo Rossi
  • Esperienze di calibrazione
  • Le ultime novità dal mondo della fotografia!

L’intervista: Andrea Pistolesi a Discorsi Fotografici!

Grande fotografo viaggiatore, vincitore del Fuji Award 2009, conosciuto ed apprezzato in tutto il mondo, Andrea Pistolesi ci parla delle sue esperienze e di come ogni fotografo dovrebbe affrontare alcuni passi fondamentali nel suo percorso di crescita.

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Oasis Photo Contest

Sono aperte le iscrizioni per prendere parte alla nuova edizione del Premio Internazionale di Fotografia Naturalistica Oasis Photocontest 2011, organizzato dalla rivista Oasis (www.oasisweb.it). Dieci le sezioni in gara: “Paesaggio”, “Mammiferi”, “Uccelli”, “Altri animali”, “Portfolio”, “Fotografia subacquea”, “Gente e popoli”, “Mondo vegetale”, “Amici di casa” e “Tecniche di ripresa”. Saranno premiate le prime dieci opere di ogni sezione, con un montepremi totale di oltre 30.000 euro che include premi in denaro, attrezzature fotografiche e viaggi in Africa. La giuria è presieduta dal fotografo americano Steve McCurry e da Grazia Neri, fondatrice dell’omonima agenzia. La scadenza di presentazione delle opere è il 30 novembre 2011. Le immagini più belle faranno parte di una mostra che nel 2012 farà tappa nelle principali città italiane. Tutte le informazioni e le modalità di iscrizione sul sito: www.oasisphotocontest.com

Seguici in modo semplice e veloce. Se questo articolo ti è piaciuto, abbonati gratuitamente al feed.

Tema creato da federicoemmi | © 2017 Discorsi Fotografici Versione Beta 1.6